LA CULTURA DELLA LEGALITA’ – II Edizione

Cultura della LEGALITA'
Cultura della LEGALITA’

Il progetto nasce dall’esigenza di sostenere e sviluppare la coscienza del senso civico negli adolescenti promuovendo la formazione dell’uomo e del cittadino.

Tutti possiamo e dobbiamo diventare cittadini consapevoli imparando a rispettare la legalità ed i suoi principi attraverso la conoscenza di personaggi che hanno fatto della legalità uno stendardo della loro vita. Il progetto si apre alla coscienza degli adolescenti attraverso l’esempio pratico di giornalisti, magistrati, gente comune che lottano quotidianamente per l’“onestà indiscussa”.

Il progetto ha come fine reprimere ogni forma di illegalità e di sopruso vivendo le leggi come opportunità e non come limiti.

La scuola si apre, quindi per il secondo anno consecutivo, alla legalità scendendo in campo come protagonista dell’informazione e diffusione della cultura della legalità per una società più giusta e consapevole.

 OBIETTIVI:

 

  • Interiorizzare le regole
  • Comprendere il senso civico
  • Sviluppare il senso della legalità
  • Conoscere la Costituzione
  • Sensibilizzare i giovani alla cultura del proprio territorio
  • Sviluppare la coscienza civile, costituzionale e democratica.
  • Educare all’interiorizzazione e al rispetto delle regole come strumenti indispensabili per una civile convivenza.
  • Sviluppare competenze comunicative ed espressive.
  • Educare all’ascolto.
  • Sviluppare la creatività di pensiero, di linguaggio e di relazione.
  • Favorire un atteggiamento di convivenza rispettosa delle regole democratiche.
  • Acquisire la capacità di discutere, affrontare problemi, indicare soluzioni in contesti scolastici e durante convegni.
  • Capire che le regole sono strumenti indispensabili per una civile convivenza
  • Favorire una coscienza civile

DESTINATARI:

le classi coinvolte nel progetto saranno le  seguenti: IA, IB, IIA, IVA, IVB/C, VA, VB/C

ed alcune classi (da individuare in itinere)  del LICEO ARTISTICO G. Manuppella

INIZIO PROGETTO:

il progetto avrà inizio il 15 novembre 2011 con la prima lezione che si terrà dalle 09:15 alle 11:10 e che sarà tenuta dal giornalista Paolo De Chiara nell’aula magna dell’ I.T.I.S. “E.MATTEI” Isernia.

Gli alunni parteciperanno successivamente agli approfondimenti e ai convegni  pomeridiani  che avranno come tema la legalità. 

Le date successive delle lezioni e dei successivi convegni (dicembre, gennaio, febbraio, marzo, aprile maggio) saranno stabilite in itinere.

La conclusione del progetto avverrà  nel mese di maggio, in data da stabilirsi, con la presentazione di un libro in tema con la legalità e vedrà la partecipazione di giornalisti, magistrati, autorità competenti.

Il progetto verrà periodicamente pubblicizzato (attraverso rassegna stampa e attraverso tv locali)

TEMPI:

gli incontri con gli alunni saranno organizzati ogni mese e avranno la durata di due ore. Le classi scelte saranno coinvolte attraverso lezioni tenute dal giornalista Paolo De Chiara.

Gli alunni parteciperanno, a convegni ed approfondimenti pomeridiani.

Nei convegni saranno invitati professionisti esperti nel settore.

METODI e STRUMENTI: 

 

  • Lezioni frontali, articoli di giornale, testi scritti dagli operatoti del settore che interverranno durante i convegni, testi di studi sociali e di Educazione Civica, Costituzione Italiana, dichiarazione dei diritti dell’uomo, video, immagini.
  • Schede da compilare, films, testimonianze reali, partecipazione attiva da parte degli studenti, approfondimenti in classe con i docenti.
  • Attività teatrali
  • Esperienze sul campo (viaggio d’istruzione)
  • Libri, macchina fotografica, videocamera, computer, video videoregistratore,
  • Realizzazione di video, ecc.

CONTENUTI:

  • lettura di alcuni articoli della Costituzione Italiana: comprensione del contenuto, discussioni, riflessioni e considerazioni.
  • lettura della Dichiarazione dei diritti dell’uomo riflessioni e discussioni calate nella realtà quotidiana dei ragazzi.
  • monografie sui personaggi che hanno lottato per la legalità (Falcone, Borsellino, Don Peppino Puglisi, Peppino Impastato ecc.)
  • testimonianze di personalità che lottano quotidianamente per la legalità.

Il progetto è aperto a tutti i docenti (sia ITIS che Liceo Artistico) in quanto gli obiettivi verranno realizzati anche tramite il coinvolgimento e il contributo degli insegnanti di classe, oltre che del referente esterno e degli insegnati referenti che cureranno l’organizzazione delle attività legate al progetto: LA CULTURA DELLA LEGALITA’ 2.

 Al termine del progetto saranno rilasciati gli attestati agli alunni partecipanti ai fini dell’eventuale valutazione dei crediti scolastici

DOCENTI INTERNI:

Cristina Valerio; Francesco Bovino; Nicola De Crescenzo; Tina Policella; Gianpaolo Sellitto

REFERENTE ESTERNO:

Paolo de Chiara

 

Autore: Paolo De Chiara

Fondatore e direttore WordNews.it www.wordnews.it Giornalista, iscritto all’OdG Molise. Scrittore, sceneggiatore. È nato a Isernia, nel 1979. In Molise ha lavorato con gran parte degli organi di informazione (carta stampata e televisione), dirigendo riviste periodiche di informazione, cultura e politica. Si dedica con passione, a livello nazionale, alla diffusione della Cultura della Legalità all’interno delle scuole. - Nel 2012 ha pubblicato «Il Coraggio di dire No. Lea Garofalo, la donna che sfidò la ‘ndrangheta» (Falco Ed., Cosenza); - nel 2013 «Il Veleno del Molise. Trent’anni di omertà sui rifiuti tossici» (Falco Ed., Cosenza, vincitore del Premio Nazionale di Giornalismo ‘Ilaria Rambaldi’ 2014); - nel 2014 «Testimoni di Giustizia. Uomini e donne che hanno sfidato le mafie» (Perrone Ed., Roma); - nel 2018 «Il Coraggio di dire No. Lea Garofalo, la donna che sfidò la schifosa 'ndrangheta» (nuova versione aggiornata, Treditre Ed.); - nel 2019 «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia italiano» (Romanzi Italiani, finalista del Premio Internazionale “Michelangelo Buonarrori”, 2019). Dal romanzo «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia», nel settembre del 2019, è stato tratto un corto e un medio-metraggio (CinemaSet, vincitore Premio Legalità, Fiumicino 2019). È autore del soggetto e della sceneggiatura del corto e del medio-metraggio «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia italiano», 2019 (Premio Starlight international Cinema Award, 77^ Mostra del Cinema di Venezia, settembre 2020). - Ha collaborato con Canal + per la realizzazione del documentario Mafia: la trahison des femmes, Speciàl Investigation (MagnetoPresse). Il documentario è andato in onda in Francia nel gennaio del 2014. Premio Adriatico, «Un mare che unisce», Giornalista molisano dell’anno, Guardiagrele (Chieti), dicembre 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: