IL VELENO del MOLISE a PETRELLA (Cb)

ilveleno

IL VELENO DEL MOLISE con gli #studenti di PETRELLA TIFERNINA (Cb), 12 marzo 2018.

#ilvelenodelmolise #ragazzi #scuole #molise #omertà #veleni 

 

stamparegionale

Legalità, diritti e omertà. Paolo De Chiara incontra gli studenti di Petrella Tifernina

Una mattinata intensa, non è facile tenere seduti per circa tre ore alunni di scuole elementari e medie. Eppure Paolo De Chiara ci è riuscito. Presso la sala museale di Petrella Tifernina si è tenuto un incontro, all’interno di un progetto scolastico sulla “Legalità”, fortemente voluto dalle insegnanti e tanta curiosità degli stessi alunni. Non è scontato riuscire a mantenere alta l’attenzione su temi importanti come legalità, illegalità, ambiente, inquinamento etc. temi che , a quanto pare, “annoiano” buona parte degli adulti, compresi responsabili istituzionali, ma i ragazzi sono arrivati all’incontro preparati con domande specifiche da fare.

…. CONTINUA


L’informazione nuda e cruda di De Chiara non si arresta: oggi spazio agli studenti di Petrella Tifernina

Il Libro di Paolo De Chiara
di Ludovica Colangelo
Continua il viaggio di Paolo De Chiara all’interno delle scuole e nella mattinata di oggi, lunedì 12 marzo, è stato il turno dell’Istituto di Petrella Tifernina dove il giornalista ha presentato il libro ‘Il Veleno Del Molise’. “Abbiamo affrontato – racconta l’autore –  tematiche come l’inquinamento, le discariche, la criminalità e la politica che chiude non solo gli occhi ma anche qualsiasi tipo di comunicazione con i cittadini per bene andando, così, ad avvantaggiare determinati personaggi che, in questi anni, hanno fatto e continuano a fare sia il bello che il cattivo tempo”.
Argomenti, quindi, presenti nel libro e che, secondo il giornalista, non possono essere omessi ai più giovani, “con i ragazzi è fondamentale parlare di questo perchè loro devono essere consapevoli di cosa è successo e continua a succedere in Molise che qualcuno, pur non essendo così, definisce ancora un’isola felice.
 un’isola felice. I ragazzi – spiega De Chiara – al contrario degli adulti sono sempre interessati e curiosi. Hanno fatto diverse domande e voluto affrontare tematiche che li riguardano da vicino come la discarica di Montagano, le pale eoliche e tutto ciò che, negli ultimi anni, si è registrato in questa dormiente regione”. 

Autore: Paolo De Chiara

Fondatore e direttore WordNews.it www.wordnews.it Giornalista, iscritto all’OdG Molise. Scrittore, sceneggiatore. È nato a Isernia, nel 1979. In Molise ha lavorato con gran parte degli organi di informazione (carta stampata e televisione), dirigendo riviste periodiche di informazione, cultura e politica. Si dedica con passione, a livello nazionale, alla diffusione della Cultura della Legalità all’interno delle scuole. - Nel 2012 ha pubblicato «Il Coraggio di dire No. Lea Garofalo, la donna che sfidò la ‘ndrangheta» (Falco Ed., Cosenza); - nel 2013 «Il Veleno del Molise. Trent’anni di omertà sui rifiuti tossici» (Falco Ed., Cosenza, vincitore del Premio Nazionale di Giornalismo ‘Ilaria Rambaldi’ 2014); - nel 2014 «Testimoni di Giustizia. Uomini e donne che hanno sfidato le mafie» (Perrone Ed., Roma); - nel 2018 «Il Coraggio di dire No. Lea Garofalo, la donna che sfidò la schifosa 'ndrangheta» (nuova versione aggiornata, Treditre Ed.); - nel 2019 «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia italiano» (Romanzi Italiani, finalista del Premio Internazionale “Michelangelo Buonarrori”, 2019). Dal romanzo «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia», nel settembre del 2019, è stato tratto un corto e un medio-metraggio (CinemaSet, vincitore Premio Legalità, Fiumicino 2019). È autore del soggetto e della sceneggiatura del corto e del medio-metraggio «Io ho denunciato. La drammatica vicenda di un testimone di giustizia italiano», 2019 (Premio Starlight international Cinema Award, 77^ Mostra del Cinema di Venezia, settembre 2020). - Ha collaborato con Canal + per la realizzazione del documentario Mafia: la trahison des femmes, Speciàl Investigation (MagnetoPresse). Il documentario è andato in onda in Francia nel gennaio del 2014. Premio Adriatico, «Un mare che unisce», Giornalista molisano dell’anno, Guardiagrele (Chieti), dicembre 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...