Vergognatevi tutti. Siete solo dei folli

E’ LA TERZA GUERRA MONDIALE CHE VOLETE? “Una pazzia aumentare la spesa per le armi al 2%, mi sono vergognato.”

di Paolo De Chiara (WordNews.it)

Vergognatevi tutti. Siete solo dei folli

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

art. 11 Costituzione italiana

Ditelo apertamente, senza nascondervi dietro le vostre ipocrisie quotidiane: volete la terza guerra mondiale? Tutte le vostre parole (false), tutte le vostre invettive, tutti i vostri veti (nei confronti di chi cerca di ragionare ed analizzare una situazione assurda), tutte le vostre accuse stanno portando a questa soluzione. Finale, per il mondo intero

Siamo rappresentati da comici (e ne sono tanti) e da minus habens (quello americano è il portabandiera). Ecco perchè vi siete schierati, addirittura, contro l’autore de L’IdiotaDostoevskij

Non siete dei leader. Non ne avete la stoffa. Soprattutto dalle nostre parti, in Italia. Pappagalli alle dirette dipendenze di “uno Stato che ci ha salvati, in passato”. Sono trascorsi 80 anni! Per quanto tempo ancora dobbiamo pagare questa maledetta cambiale?

Ci state facendo rimpiangere Craxi ed Andreotti! Almeno loro, indipendentemente dalle responsabilità penali, avevano una spina dorsale. Oggi siamo ridotti alle magliette di Salvini e agli annunci dei banchieri.   

State cercando la causa scatenante? Da quanti anni avete pianificato questa situazione? E’ tutta colpa di una sola persona o, voi, leader (si fa per dire) di questo pazzo mondo state spingendo verso quella direzione? 

Da quanti anni, come si può leggere nelle carte americane, esiste il disegno di “distruggere” le potenze non amiche? E la Nato, questo esercito alle dipendenze dello Stato più guerrafondaio, arrogante ed ignorante, a cosa serve? Perchè non siete mai intervenuti per difendere il popolo palestinese? Che fine ha fatto l’Onu?

Le responsabilità sono tutte vostre. Leader, o presunti tali, politici, analisti, giornalisti (ovviamente non tutti). Siete voi i veri responsabili di questo disastro. Non avete mosso un dito negli altri conflitti (passati e presenti) ed ora vi ergete a difensori dell’umanità.

Vergognatevi. Dovreste nascondervi per la vergogna. Invece continuate a fare danni.

Che brutto ascoltare ragionamenti come questo (di una giornalista italiana): «Il Papa deve dirle certe cose. Ma la realtà è un’altra. Bisogna armare gli Stati, non perchè bisogna fare le guerre, ma perchè la storia ci dice questo. Questa è la giusta direzione».

Vergognatevi tutti.

Avrete sulle vostre sporche coscienze la responsabilità della distruzione del mondo.

P.S.per evitare sterili polemiche, lo ripetiamo ancora una volta. Putin è un delinquente, è un criminale. Non serviva questa guerra per affermare questa ovvietà. Lo era anche prima, quando tutti voi, facevate la fila per una foto e una stretta di mano. Ma non è l’unico criminale.   

Anche se voi vi credete assolti
Siete lo stesso coinvolti…

LEGGI ANCHE:

 La differenza

– LA GUERRA IN UCRAINA E IL COSTITUZIONALISMO DEMOCRATICO

– «Putin sottovaluta l’Europa»

– «Putin ha violato il diritto internazionale. Ora si deve ritirare»

– «Putin non è il demonio. È stato messo con le spalle al muro»

– I profughi di guerra sono tutti uguali

– «Se vuoi la Pace costruisci la Pace»

– La guerra è morte e distruzione

– Gli occhi di Kiev

– Terni, fiaccolata contro la guerra

– L’Italia RIPUDIA la guerra

– Stiamo rischiando una terza guerra mondiale?

– Ingroia: «No ad ogni guerra»

– Per quale ragione non è stata sciolta la NATO?

– Invasione dell’Ucraina, Draghi avvisa Putin: «Ritiri le truppe»

 Il discorso dello Zar, con la minaccia: «Non reagite, le conseguenze saranno come mai viste in tutta la storia»

– La Russia attacca. Putin minaccia il mondo: «non interferite, altrimenti ve ne pentirete»