Due storie maledette: Attilio Manca e Angelo Vassallo

ANTEPRIMA. Due omicidi di mafie e di Stato. Le parole della signora Manca (madre di Attilio): «Mio figlio non voleva diventare il medico della mafia. Si è rifiutato ed è stato ammazzato.» L’INTERVISTA COMPLETA giovedì 30 giugno 2022.

di Paolo De Chiara (WordNews.it)

Lo abbiamo detto in diverse occasioni. Non lasceremo da sola la signora Manca. La vicenda di Attilio (nei link in basso troverete i nostri articoli) grida ancora vendetta.

In questo Paese senza memoria e senza vergogna dobbiamo continuare a pretendere la verità. Verità e Giustizia, come urla da diversi anni Salvatore Borsellino con l’Agenda Rossa in mano. 

– Borsellino sul caso Manca: «Gli stessi assassini di mio fratello Paolo»

Dopo l’intercettazione (nascosta sapientemente) riemerge con forza la storia di Attilio Manca.

“Suicidato” da Cosa nostra e dagli apparati deviati dello Stato. Più dagli apparati statali. Quella branca che ha trattato e continua a trattare con i mafiosi. La Trattativa Stato-mafia è ancora “viva”.

La storia di Attilio, massacrato nella sua abitazione a Viterbo (dalle stesse mani che massacrarono il campione Pantani?), è stata derubricata. Il medico di Barcellona Pozzo di Gotto è stato ritenuto un “tossico”. Questo ha dichiarato una Procura della Repubblica di questo Paese “orribilmente sporco”.. 

Vergognatevi, schifosi.

Noi continueremo a trattare questa vicenda, come quella del sindaco pescatore, Angelo Vassallo. Ecco perchè che abbiamo deciso di intrecciare queste due storie maledette. 

Alessandra Ruffini

intervista:

– Angela Manca, madre Attilio

 Dario Vassallo, fratello Angelo

– Paolo De Chiara, direttore WordNews.it

 

LEGGI ANCHE: 

 Il pentito: «Matteo Messina Denaro è un pezzo di merda. Voglio parlare con Di Matteo»

– C’è un patto tra Stato e mafia? Per l’On. Aiello: «Non si vogliono guastare gli equilibri»

– Cimarosa: «I figli non possono pagare gli errori dei padri»

– «Le persone sono più coraggiose a Castelvetrano»

– «Abbiamo bisogno della vera Antimafia, non quella da passerella»

– Ci restano le monete

– La sagra dell’ipocrisia

– A cosa serve commemorare?

– 30 anni dopo: la benedizione sui candidati dei condannati per mafia

– Un Paese al contrario

IL CASO MANCA: altra vergogna di Stato

LA SECONDA PARTE (Video) – IL CASO MANCA. Un Paese immerso nelle Trattative

– IL CASO MANCA, la seconda parte

– Borsellino sul caso Manca: «Gli stessi assassini di mio fratello Paolo»

– IL CASO MANCA, la seconda parte

– IL CASO MANCA – Una storia tra mafia e Stato corrotto.

LA PRIMA PARTE (Video) – Attilio Manca è Stato ucciso

– IL CASO MANCA. Le novità che potrebbero riaprire il caso

– Morte di Attilio Manca, arriva l’assoluzione per Monica Mileti

– Omicidio Attilio Manca: un pezzo di Trattativa Stato-mafia

– Il massacro di Attilio Manca: la relazione (di maggioranza) sulla morte dell’urologo siciliano

– Attilio Manca: la Relazione sulla sua morte

 Il massacro di Attilio Manca. Chi è Stato?

– Attilio Manca suicidato per salvare Bernardo Provenzano

– CASO ATTILIO MANCA: parla il collega Simone Maurelli

– E se Attilio (Manca) fosse tuo fratello?

– Caso Manca: i pentiti parlano, lo Stato tace. Intervista alla madre Angela

– Attilio Manca: da chi è Stato “suicidato”?

LA STORIA DI ANGELO VASSALLO, il Sindaco Pescatore

– Lettera al segretario Pd: «basta silenzio sull’omicidio Vassallo»

– OMICIDIO VASSALLO, audizione della Fondazione Vassallo presso la commissione Antimafia

– IL CASO VASSALLO IRROMPE IN COMMISSIONE ANTIMAFIA

– CASO VASSALLO. Intervista al sindaco di Agropoli Adamo Coppola

– CASO VASSALLO. Il fango gettato dal sindaco di Agropoli

– «Quando hanno deciso di uccidere Vassallo, hanno avuto la garanzia di poterlo fare»

– Vassallo: «Lo Stato si riappropri dei suoi spazi»

 – Omicidio Vassallo. Il fratello Dario: «Angelo è stato ammazzato dallo Stato»

– Intervista a Massimo Vassallo, fratello del Sindaco Angelo

L’INTERVISTA a Salvatore Borsellino

PRIMA PARTE. «Borsellino: «gli assassini di mio fratello sono dentro lo Stato»

SECONDA PARTE.«Chi ha ucciso Paolo Borsellino è chi ha prelevato l’Agenda Rossa»

TERZA PARTE. Borsellino «L’Agenda Rossa è stata nascosta. E’ diventata arma di ricatto»

L’INTERVISTA al colonnello dei carabinieri Michele RICCIO

Prima parte:«Dietro alle bombe e alle stragi ci sono sempre gli stessi ambienti»

Seconda parte:Riccio: «Mi ero già attrezzato per prendere Bernardo Provenzano»

Terza parte:«Non hanno voluto arrestare Provenzano»

Quarta parte: Riccio: «L’ordine per ammazzare Ilardo è partito dallo Stato»