Attilio Manca ed Angelo Vassallo, ammazzati dalla mafiaStato

LA VIDEO INTERVISTA. Alessandra Ruffini intervista la signora Angela Manca (madre di Attilio, ucciso da Cosa nostra e dallo Stato deviato), il dott. Dario Vassallo (fratello di Angelo, ucciso dalla camorra e dallo Stato deviato) e Paolo De Chiara direttore di WordNews.it

CASO MANCA

«Ci sono talpe nella magistratura e nella politica»

«Attilio curava le persone perbene e le persone non perbene – ha affermato la signora Manca durante la videointervista per WordNews.it -, ma un latitante (Bernardo Provenzano, nda) di quella portato non l’avrebbe mai curato. Evidentemente ci sono talpe nella politica e nella magistratura che proteggono questi latitanti e fanno in modo che certi documenti non vengono mai fuori. Chissà quanti documenti su Attilio ci sono, come ha sostenuto l’avv. Rapici, e non sono venuti ancora fuori. Sino ad oggi abbiamo avuto un processo per cessione di droga fatto a Monica Mileti, dove noi siamo stati esclusi. Il pm di Viterbo ha avuto subito il buon senso di buttarci fuori da quel processo».

«La verità è stata nascosta»

«La verità su mio figlio è stata insabbiata, depistata, non voluta da magistrati e da politici».

CASO VASSALLO

Per Dario, fratello del “sindaco pescatore”: «Queste sono storie particolari. Le mafie non sono altro che il braccio armato di un qualche cosa che esiste e non sono “deviati” ma ben incanalati nel portare avanti un disegno di un Paese diverso».

Incidenti di percorso

«Certi personaggi che sono da ostacoli sono solo degli incidenti di percorso, non sono altro per loro. Anche gran parte della politica, anche gran parte della magistratura (non tutta) è in questo vortice. E chi ci capita sotto ne paga le conseguenze. Ogni cosa ha un significato».

Intreccio di storie

«Non sono storie separate che sono uniche, che sono eccezionali. Sono storie normali, di persone che vivono una vita dignitosa e, che poi, si contrappongono a dei sistemi che sono molto più elevati. Intelligenze che si sono messe assieme e che gestiscono questo Paese. Uniche, rare. E’ la storia, dal 1947 ad oggi. Ed è l’evoluzione del male in una società normale».   

Essere ottimisti

«Il popolo esiste, il popolo resiste. Ha fame ed è pronto pure ad azioni inimmaginabili. Perchè si è stancato. La gente non è così stupida come pensano loro. Ma ha paura di qualcosa che non si vede».

Noi continueremo a trattare queste due vicende.

Senza paura e fino alla fine. Costi quel che costi. 

Ecco perchè abbiamo deciso di intrecciare queste due storie maledette. 

BUONA VISIONE e BUONA RIFLESSIONE!

Alessandra Ruffini

intervista:

– Angela Manca, madre Attilio

 Dario Vassallo, fratello Angelo

– Paolo De Chiara, direttore WordNews.it

 

ANTEPRIMA/1. Le parole della signora Manca (madre di Attilio): «Mio figlio non voleva diventare il medico della mafia. Si è rifiutato ed è stato ammazzato.»

ANTEPRIMA/2. Le parole della signora Manca (madre di Attilio): «Mio figlio non voleva diventare il medico della mafia. Si è rifiutato ed è stato ammazzato.»

LEGGI ANCHE: 

 Il pentito: «Matteo Messina Denaro è un pezzo di merda. Voglio parlare con Di Matteo»

– C’è un patto tra Stato e mafia? Per l’On. Aiello: «Non si vogliono guastare gli equilibri»

– Cimarosa: «I figli non possono pagare gli errori dei padri»

– «Le persone sono più coraggiose a Castelvetrano»

– «Abbiamo bisogno della vera Antimafia, non quella da passerella»

– Ci restano le monete

– La sagra dell’ipocrisia

– A cosa serve commemorare?

– 30 anni dopo: la benedizione sui candidati dei condannati per mafia

– Un Paese al contrario

IL CASO MANCA: altra vergogna di Stato

LA SECONDA PARTE (Video) – IL CASO MANCA. Un Paese immerso nelle Trattative

– IL CASO MANCA, la seconda parte

– Borsellino sul caso Manca: «Gli stessi assassini di mio fratello Paolo»

– IL CASO MANCA, la seconda parte

– IL CASO MANCA – Una storia tra mafia e Stato corrotto.

LA PRIMA PARTE (Video) – Attilio Manca è Stato ucciso

– IL CASO MANCA. Le novità che potrebbero riaprire il caso

– Morte di Attilio Manca, arriva l’assoluzione per Monica Mileti

– Omicidio Attilio Manca: un pezzo di Trattativa Stato-mafia

– Il massacro di Attilio Manca: la relazione (di maggioranza) sulla morte dell’urologo siciliano

– Attilio Manca: la Relazione sulla sua morte

 Il massacro di Attilio Manca. Chi è Stato?

– Attilio Manca suicidato per salvare Bernardo Provenzano

– CASO ATTILIO MANCA: parla il collega Simone Maurelli

– E se Attilio (Manca) fosse tuo fratello?

– Caso Manca: i pentiti parlano, lo Stato tace. Intervista alla madre Angela

– Attilio Manca: da chi è Stato “suicidato”?

LA STORIA DI ANGELO VASSALLO, il Sindaco Pescatore

– Lettera al segretario Pd: «basta silenzio sull’omicidio Vassallo»

– OMICIDIO VASSALLO, audizione della Fondazione Vassallo presso la commissione Antimafia

– IL CASO VASSALLO IRROMPE IN COMMISSIONE ANTIMAFIA

– CASO VASSALLO. Intervista al sindaco di Agropoli Adamo Coppola

– CASO VASSALLO. Il fango gettato dal sindaco di Agropoli

– «Quando hanno deciso di uccidere Vassallo, hanno avuto la garanzia di poterlo fare»

– Vassallo: «Lo Stato si riappropri dei suoi spazi»

 – Omicidio Vassallo. Il fratello Dario: «Angelo è stato ammazzato dallo Stato»

– Intervista a Massimo Vassallo, fratello del Sindaco Angelo

L’INTERVISTA a Salvatore Borsellino

PRIMA PARTE. «Borsellino: «gli assassini di mio fratello sono dentro lo Stato»

SECONDA PARTE.«Chi ha ucciso Paolo Borsellino è chi ha prelevato l’Agenda Rossa»

TERZA PARTE. Borsellino «L’Agenda Rossa è stata nascosta. E’ diventata arma di ricatto»

L’INTERVISTA al colonnello dei carabinieri Michele RICCIO

Prima parte:«Dietro alle bombe e alle stragi ci sono sempre gli stessi ambienti»

Seconda parte:Riccio: «Mi ero già attrezzato per prendere Bernardo Provenzano»

Terza parte:«Non hanno voluto arrestare Provenzano»

Quarta parte:Riccio: «L’ordine per ammazzare Ilardo è partito dallo Stato»