STORIE DI ORDINARIO EROISMO con gli studenti Toscani, 6 giugno 2017

1

…con i favolosi ragazzi di Barga (Lucca)

 

…con i ragazzi di Fornaci di Barga, Lucca

 

 

La scelta giusta e quella sbagliata

35

 

12/05/2013

FORLI’, 12 MAGGIO 2013 – È un aula multimediale gremita quella che ha accolto Danilo Chirico, Paolo De Chiara e il sottoscritto al Liceo Scientifico Paulucci De Calboli di Forlì il 9 maggio. La pluriennale manifestazione “Coltiviamo la legalità” offre una importante occasione di incontro e confronto fra studenti e giornalisti, ed in questo caso anche un attore prestato al giornalismo, per parlare di temi tanto delicati quanto importanti: il concetto di legalità, giustizia e diritti civili.

La scuola, come affermato da Paolo De Chiara e sottolineato in più occasioni anche da Danilo Chirico, è il primo baluardo a difesa della democrazia e della civiltà; nella scuola si trasmettono valori come la tolleranza, l’uguaglianza e il rispetto della legge, ma anche il valore delle piccole azioni quotidiane come lo studio e la fatica, il successo e il fallimento che sono parte integrante della crescita di cittadini consapevoli.

La consapevolezza è il fulcro di ciò che viene affrontato durante l’incontro. La vicenda di Lea Garofalo, esposta con grande passione da Paolo De Chiara agli studenti letteralmente rapiti, è il tragico percorso di una donna consapevole delle scelte fatte, disposta ad affrontare le conseguenze della propria ribellione in nome di una vita libera dalla schiavitù dell’anti-cultura ‘ndranghetista. Risulta tuttavia difficile per chi viene dalla tranquilla provincia romagnola non cadere nell’errore di giudicare come eroi Lea Garofalo o le molte persone ritratte in “Dimenticati”, ma è proprio l’autore di quest’ opera, Danilo Chirico, che con disarmante franchezza chiarisce che coloro i quali si sono battuti e si battono contro ogni tipo di criminalità organizzata non sono eroi e non è costruttivo considerarli tali in quanto persone alla ricerca di una vita normale, come tutti noi.

La normalità, per definizione, non deve essere eroica e dunque eccezionale ma bensì quotidiana, così come giornaliera e costante deve essere la scelta fra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Per rispondere alle molte domande poste dagli studenti che vogliono principalmente sapere cosa resta ancora da fare e quale può essere il contributo di un liceale Chirico usa una metafora molto efficace: “con la cultura si fa mancare la terra sotto ai piedi della mafia”, lo studio e l’integrazione nel tessuto sociale sono il reale contrasto alla avanzata della criminalità organizzata.

Due ore dopo l’inizio di questo incontro i ragazzi sciamano fuori dalla sala non prima di avere salutato con un lungo applauso i due giornalisti uniti nella lotta per la legalità, così simili e pure così diversi: appassionata e a tratti tuonante l’eloquenza di De Chiara, riflessivo ed ipnotico Chirico con un argomentare che non lascia spazio a dubbi sulla scelta di vita che ha fatto. Il sottoscritto, nonché moderatore, ringrazia per la lezione di vita e di stile.

Alessandro Bertolucci

http://www.infooggi.it/exportArticle.php?id=42145

IL CORAGGIO DI DIRE NO… a FORLI’, 8 e 9 maggio

Chirico, Bertolucci, De Chiara

manifesto Forlì

IL CORAGGIO DI DIRE NO, SPIRAGLIO DI LUCE NELLE ZONE D’OMBRA. Per coltivare la legalità

Mafia e Antimafia con:

Alessandro Bertolucci, docente di doppiaggio e doppiatore. Collaboratore del quotidiano calabrese Infooggi.it

Danilo Chirico, giornalista calabrese e scrittore. Capo della redazione del nuovo Paese Sera. Autore e voce di Mammasantissima, in onda su Radio Popolare Roma. Presidente dell’associazione antimafie daSud

Paolo De Chiara, giornalista molisano. Autore del libro “Il coraggio di dire no. Lea Garofalo la donna che sfidò la ‘ndrangheta”

FORLI’ , 8 maggio – Fabbrica delle Candele, ore 21

serata1 serata2
37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

inizio

FORLI’ , 9 maggio – Liceo Scientifico Fulcieri Paulucci Di Calboli

18

19

36 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

 

LA BELLISSIMA FORLI’

17 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16